ISTANBUL, MAGICA PORTA FRA ORIENTE E OCCIDENTE

Istanbul è una meta vincente di viaggi da ricordare per sempre, che non manca mai di sorprendere e affascinare anche i visitatori più esigenti.  Perché? È presto detto. È una città effervescente, poliedrica, un crogiuolo di culture e tradizioni, di antichi palazzi e splendide moschee accanto a grandiose realizzazioni di ultimissima generazione. È una città dove anche la gastronomia è eclettica, ricca e gustosa, con piatti a base di carne, pesce e verdure cucinate in mille modi diversi.

 

Non è tutto, naturalmente. Parliamo, infatti, di una destinazione di facile accesso dall’Italia con voli di circa tre ore, sia di linea sia low cost, che offre una ricca scelta alberghiera, con molti hotel deluxe, 4 e 3 stelle, boutique hotel di grande fascino fino a numerosi ostelli. Potete scegliere strutture alberghiere sia di ottime catene locali sia dei marchi più rinomati dell’hôtellerie internazionale.  E se cercate fascino d’antan e massimo confort moderno, ecco due chicche fra molte: il Ciragan Palace Kempinski, ricavato dallo splendido palazzo sul Bosforo fatto costruire nell’Ottocento dal sultano Abdulaziz, e lo storico Pera Palace, anch’esso ottocentesco, che accoglieva i passeggeri del mitico Orient Express. Fu proprio nella camera 411 del Pera Palace che Agatha Cristie scrisse gran parte di uno dei suoi romanzi più acclamati, Assassinio sull’Orient Express.

 

UNA CITTÀ APERTA AL MONDO

 

Unica città al mondo che abbracci due continenti – Europa e Asia – Istanbul è oggi una megalopoli di oltre tredici milioni di abitanti che si pone come ponte tra mondo antico e moderno. Infatti, una storia lunga quasi tre millenni – Istanbul fu fondata dai greci nel 667 a.C -  ha fatto di questa meravigliosa città un crocevia di antiche culture e la capitale di tre imperi,  romano, bizantino e ottomano,  nella quale oggi coesistono armonicamente religioni diverse. Una città che ha saputo conservare gelosamente le testimonianze del suo passato e del mix di culture che tuttora ne tratteggiano il carattere, ma con una visione fortemente rivolta alla modernità. Basti citare a questo proposito la moderna ed estesa rete della metropolitana e l’avveniristico Marmaray, il tunnel ferroviario sottomarino inaugurato nell’ottobre del 2013 che unisce le rive europea e asiatica del Bosforo.

 

Istanbul è un seducente, enorme  mosaico di stili e di concetti urbanistici nel quale si susseguono le grandi cupole delle moschee, i profili di sontuosi palazzi e innumerevoli  grattacieli e le bellezze naturali, creando uno skyline unico. Un panorama che cambia profondamente con il passare delle ore. Di giorno, dalla terrazza di un albergo o di un ristorante panoramico, si ammirano le rive collinari del Bosforo punteggiate di case e grattacieli e le meraviglie del Corno d’Oro, il porto naturale della città. Di sera, tutto si tinge di magia, proiettando indietro nel tempo. L’intera città è avvolta da una ragnatela di mille e mille luci, con grande enfasi sull’antica Torre di Leandro, eretta in mezzo al Bosforo oltre 2.500 anni fa, e sulla penisola storica dove l’illuminazione ben studiata tratteggia le sagome dell’immenso Palazzo

 

FRA ANTICHI PALAZZI, MOSCHEE, BAZAAR E NIGHCLUB

Punto focale di una visita a Istanbul è la Penisola Storica che si estende tra il Corno d’Oro e il Mar di Marmara. È davvero piacevole passeggiare tra gli antichi vicoli sui quali si affacciano deliziose case di legno, formando un fitto reticolo attorno al monumentale Palazzo di Topkapi, vera città nella città che un tempo ospitava fino a 5.000 persone. Imperdibile l’esposizione dei leggendari tesori dei sultani. La tappa successiva è la grande cisterna sotterranea, realizzata nel 532 dall’imperatore Giustiniano, oggi illuminata da luci soffuse. È sostenuta da 380 colonne di stili e forme diverse. Di notevole effetto quelle poggiate su due grandi ed enigmatiche teste di Medusa, una vista di profilo, l’altra capovolta.

Poi. Santa Sophia, per mille anni la chiesa più grande della cristianità, la stupenda Moschea Azzurra, l’unica con sei minareti e apice dell’architettura ottomana e, ancora, la maestosa Moschea di Solimano che domina la città dall’alto di un colle.

 

Da non perdere la visita dell’enorme bazar – probabilmente il più antico bazar coperto del mondo -  brulicante di vita e immerso in colori e profumi dove negli oltre 4000 negozi si possono acquistare, contrattando e gustando il te offerto dai negozianti, souvenir di ogni genere, gioielli in oro e in argento, tappeti, ceramiche, o l’occhio azzurro (famoso portafortuna) realizzato in diverse versioni e molto altro ancora. Senza dimenticare il fragrante bazar delle spezie, dove si vendono centinaia di spezie ed erbe aromatiche.

 

Molto appagante anche la scoperta dell’elegante zona pedonale che si sviluppa attorno a Istiklal Caddesi, la via che porta a piazza Taxim, cuore indiscusso della città. Questa ampia via e le innumerevoli viuzze circostanti sono punteggiate di eleganti negozi, caffetterie e ristoranti che offrono specialità di tutto il mondo. Per una vista diversa della città, è ideale poi una escursione in battello sul Bosforo, per esempio fino alle Isole del Principe, dove ci si muove rigorosamente a piedi, a cavallo o in carrozzella, perché le automobili sono assenti in queste isole.

 

Infine, per trascorrere piacevolmente la sera vi è solo l’imbarazzo della scelta. Istanbul offre, infatti, una vita notturna frizzante, con ristoranti tipici, locali con spettacoli di danza del ventre e jazz club, oltre a discoteche e night club di tendenza dove si balla fino alle quattro del mattino. Un esempio fra i tanti: l’esclusivo Reina, sulle rive del Bosforo, con diversi ristoranti, bar e discoteca.

 

_______________________________

ARGOMENTI CORRELATI