STRACOTTO DI MANZO

STRACOTTO DI MANZO

Il “segreto” di un buon stracotto sta nella cottura che deve essere lunga e moderata. Naturalmente anche l’ottima qualità della carne gioca un ruolo essenziale.

Ingredienti per 6 persone
1,2 Kg roast-beef di manzo
60 gr di burro
5 cucchiai di olio
1 bicchiere di vino rosso corposo
1 cipolla piccola
noce moscata
3 chiodi di garofano
sale e pepe

Sono diversi i metodi di preparazione dello stracotto, poiché si tratta di un piatto di antica tradizione. Io utilizzo una ricetta tramandata in famiglia da generazioni.
Per cucinare lo stracotto, utilizzo una casseruola di coccio, con un coperchio che assicuri una buona chiusura perché il vapore non fuoriesca dalla pentola, ma ricada sulla carne durante la cottura.

Per prima cosa, soffriggo dolcemente in olio e burro la cipolla affettata molto sottile. Quando la cipolla è dorata, la tolgo completamente, quindi cospargo di sale e pepe il pezzo di roast-beef e lo sistemo nella casseruola, rosolandolo leggermente su tutti i lati, poi riduco al minimo il fuoco e copro bene per evitare la fuoriuscita del vapore.
Lo stracotto deve cuocere a fuoco lentissimo, almeno per cinque ore, evitando di aprire la casseruola: non è necessario mescolare. A metà cottura, porto a ebollizione un bicchiere di vino rosso con i chiodi di garofano e la noce moscata, lo filtro e lo verso nella casseruola, ricoprendo velocemente come mi ha sempre raccomandato mia nonna.

Quando lo stracotto è pronto (va consumato ben caldo), lo affetto e verso il sugo di cottura sulle fette, disponendo il tutto su un piatto di portata leggermente riscaldato. Di solito, offro lo stracotto con la polenta o accompagnato da due contorni: purè di patate e spinaci cucinati al burro e insaporiti con grana, pinoli e uvetta.

________________________

ARGOMENTI CORRELATI